Quale asciugatrice acquistare? Guida alla scelta e consigli per l’acquisto!

Il mercato delle asciugatrici mette a disposizione un ampio assortimento di modelli che permette a chiunque di individuare il prodotto più adeguato alle caratteristiche e alle necessità del luogo in cui si vive. Il peso di carico in genere è compreso tra i 5 e i 9 chili, ma non è questo il solo parametro che è opportuno prendere in considerazione in vista di un acquisto. Occorre, infatti, valutare anche le dimensioni dei vari prodotti e verificare la classe energetica. Un ciclo completo di asciugatura di solito ha una durata di 1 ora e mezza, anche se non mancano i modelli che mettono a disposizione programmi brevi da circa 3 quarti d’ora. Ci sono anche i programmi da meno di 30 minuti, che però servono unicamente per rinfrescare i capi di abbigliamento: proprio per questo motivo adoperano l’aria fredda invece di quella calda, anche per consumare di meno.

Bosch, il brand di riferimento

Bosch è uno dei marchi leader nel settore delle asciugatrici, con prodotti di classe energetica A+++ che permettono di contenere i consumi e, di conseguenza, di avere a che fare con bollette leggere. Per usufruire di un risparmio ancora più elevato, è consigliabile puntare su un modello a pompa di calore, ricordando che anche alcuni accorgimenti che possono essere adottati nella vita di tutti i giorni contribuiscono a ridurre la quantità di energia che si consuma: a tal proposito è sempre preferibile impiegare la centrifuga prima che i panni vengano messi all’interno dell’asciugatrice.

Quanto consumano le asciugatrici?

Quella dei consumi è, in ogni caso, una questione che non deve essere sottovalutata quando si parla di asciugatrici. Va detto, infatti, che il dispendio di energia è, allo stato attuale, ancora un potenziale punto debole di questa tipologia di elettrodomestici. Ipotizzando di avere a che fare con un modello di classe B o con uno di classe C, è lecito attendersi consumi compresi tra i 3 e i 5 kW per il programma destinato ai capi in cotone. Si utilizza il 60% di energia in meno, invece, se ci si affida a una asciugatrice di classe energetica più elevata, dalla A in poi. Come si accennava, quando se ne ha la possibilità conviene preferire i modelli a pompa di calore che sono in grado di dimezzare i consumi perché evitano che l’aria calda venga dispersa.

Quanto si spende… per risparmiare

Come è facile immaginare, un prodotto di classe energetica superiore presuppone un investimento iniziale più alto perché ha un costo di acquisto maggiore. La convenienza dell’affare risulta evidente già nel breve e nel medio termine, in quanto la differenza di spesa viene ammortizzata nel giro di poco tempo proprio sotto forma del risparmio in bolletta di cui si può approfittare. Per altro, non è detto che possedere un’asciugatrice implichi che si sia costretti a utilizzarla sempre e comunque: bisogna imparare a ricorrervi solo quando se ne ha la reale necessità. Se il tempo lo consente, è sempre meglio stendere il bucato all’aria aperta.

Consumare meno con l’asciugatrice si può: ecco come

Dopo ogni ciclo di asciugatura, l’elettrodomestico deve essere pulito con attenzione, specialmente per ciò che riguarda la vaschetta e il filtro: in questo modo si può essere certi di migliorare e prolungare l’efficacia del dispositivo, e quindi di farlo consumare meno. La vaschetta in cui è presente l’acqua di condensa deve essere svuotata ogni volta, a meno che il modello non presenti un tubo di scarico. Un altro accorgimento utile per risparmiare è quello che impone di utilizzare l’asciugatrice solo quando è a pieno carico: è il motivo per il quale questo elettrodomestico dovrebbe avere la stessa capacità di carico della lavatrice.

Come acquistare l’asciugatrice

Per comprare un’asciugatrice Bosch non c’è bisogno di uscire di casa e visitare chissà quanti negozi di elettrodomestici alla ricerca del prodotto più conveniente: è sufficiente recarsi sul catalogo di Yeppon e visualizzare tutte le proposte di questo e-commerce, che nel corso degli anni ha saputo farsi apprezzare dai suoi clienti per la rapidità delle consegne, per la sicurezza delle transazioni e, naturalmente, per la convenienza dei prezzi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo:

Quale asciugatrice acquistare? Guida alla scelta e consigli per l’acquisto!

firma digitale aruba

Firma Digitale Aruba: rinnovo, assistenza, guida all’utilizzo e download del software, costo e problemi frequenti

Nuova Legge sul Divorzio 2019

Nuova Legge sul Divorzio 2019: novità divorzio breve, cosa cambia in Italia tra la legge 1970 e quella aggiornata