Famiglia giuliese ostaggio di banditi

Legati e minacciati con una pistola nella propria abitazione. Quattro rapinatori in fuga con oro e denaro.

GIULIANOVA – Una notte da dimenticare per una famiglia giuliese quella appena trascorsa. Attorno alle 2,30 L.P., 50enne, stava rincasando con i propri familiari quando gli sono fatti addosso quattro malviventi col volto coperto. I rapinatori attendevano la famiglia davanti l’ingresso di casa, alla periferia di Giulianova.

Il capofamiglia è stato bloccato e minacciato con una pistola, probabilmente giocattolo. I quattro, italiani con accento del sud, hanno intimato al 50enne di aprire la porta di casa e, una volta dentro, dopo aver legato gli altri membri della famiglia, hanno costretto l’uomo a consegnare oro e denaro presente nell’abitazione.

Circa ottomila euro il contante consegnato ai rapinatori, oltre a oro e preziosi per un valore stimato attorno alle tremila euro. Terminato il colpo, i quattro si sono dati rapidamente alla fuga, a bordo della BMW di L.P.

La famiglia, sconvolta, ha dato l’allarme ai carabinieri che si sono portati sul posto ed hanno attivato le procedure di rito volte a perlustrare la zona: cinturazione e posti di blocco attivati sul territorio non sono però serviti a rintracciare, per ora, i malviventi.

A poca distanza dall’abitazione svaligiata però i militari della Compagnia di Giulianova hanno ritrovato la BMW, restituita al legittimo proprietario. Dei rapinatori nessuna traccia. Le vittime stanno bene, nonostante il forte shock e alcune escoriazioni ai polsi dovute al nastro adesivo utilizzato dai malviventi per legarle. Proseguono le indagini dei militari.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *