Gammarana, emergenza amianto

Nell’ex area industriale alla periferia di Teramo, degrado e materiali pericolosi a due passi dalle abitazioni. La denuncia di Olivieri.

TERAMO – Ancora le problematiche del quartiere Gammarana al centro dell’attenzione dell’associazione Teramo Vivi Città. Solo pochi giorni fa il presidente, Marcello Olivieri, aveva denunciato lo stato di degrado di alcune zone del popoloso quartiere teramano tra rifiuti abbandonati e strade dissestate. Oggi l’amianto al centro di un nuovo SOS lanciato dall’associazione.

“Teramo Vivi Città denuncia la presenza di consistenti quantità di amianto posizionato proprio sotto le finestre delle case popolari di via Einaudi nella zona periferica del quartiere Gammarana. L’amianto si trova nell’ex area industriale ‘L’Aquila D’Oro’, dove c’è un capannone in totale degrado con un muro di recinzione. Attaccato al muro di cinta esiste un lunga costruzione in cemento, forse una ex rimessa di attrezzi industriali, con una copertura fatta nella gran parte con fogli di Eternit. Tutto questo, esiste e persiste oramai da tempo, proprio a pochi metri dalle finestre delle abitazioni”, scrive l’associazione in una nota invitando il primo cittadino Maurizio Brucchi ad attivarsi con tempestività predisponendo gli interventi per la rimozione del materiale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *