Carte di credito ricaricabili: le migliori gratuite, senza conto corrente, estere e anonime

Informazioni e consigli per la scelta della carta di credito ricaricabile migliore

Tra i tanti strumenti che vengono messi a disposizione con l’obiettivo di gestire al meglio le proprie finanze troviamo le carte di credito ricaricabili. Ovviamente, c’è una vasta possibilità di scelta in tal senso, in quanto in giro ci sono veramente tantissime proposte per quanto riguarda le carte di credito. Insomma, di soluzioni che vengono offerte dalle varie banche ce ne sono di tutti i tipi e non sempre è facile scegliere la migliore in base a quelle che sono le proprie esigenze. Per questo motivo, il consiglio è sempre quello di fare un confronto fra tutte le diverse opzioni che vengono messe a disposizione dagli istituti di credito.

Carte di credito ricaricabili: le migliori gratuite e senza conto corrente

La carte prepagate con Iban rappresentano in assoluto la soluzione adatta per tutti coloro che sono ormai stanchi di dover fare la spesa attraverso l’apertura di un conto corrente. In qualsiasi campo, la soluzione migliore è quella che non comporta alcun costo di attivazione. Lo stesso discorso può essere fatto anche per quanto riguarda le carte di credito ricaricabili. Insomma, la migliore carta di credito prepagata e ricaricabile è sempre quella gratuita e a costo zero. Sul mercato, in tal senso, sono diverse le opzioni tra cui scegliere. A partire dalla carta Hype, che è un qualcosa in più rispetto alla “semplice” carta prepagata: si tratta, infatti, di un vero e proprio prodotto con Iban che presenta degli aspetti e degli standard decisamente elevato rispetto a quanto si può trovare nel nostro Paese. Entrando maggiormente nello specifico, questa carta ricaricabile rappresenta la soluzione ideale soprattutto per i più giovani (anche per i minorenni), in grado di garantire un gran numero di servizi molto innovativi. Questo prodotto viene offerto da Banca Sella e il fatto che un paio di anni fa sia stato nominata come migliore carta da parte dell’Osservatorio Finanziario non può essere sicuramente un caso. Tra i vari aspetti positivi che presenta questa carta, troviamo quello relativo al fatto che sia decisamente economica: le spese di attivazione, così come il canone annuale è infatti pari a zero euro. Così come i costi di ricarica. Insomma, è tutto gratuito! Un altro fattore che rende questo prodotto molto apprezzato è quello che riguarda la facilità di attivazione: si può infatti tranquillamente inviare una richiesta online, senza la necessità di mandare alcun documento cartaceo. In altre parole, basta semplicemente inviare una propria foto (anche un selfie, per intenderci) e poi il gioco è fatto. Non si deve spendere nulla, in quanto l’attivazione è totalmente gratuita. Questa carta ricaricabile può essere definita come una sorta di ibrido, in quanto funziona come una normale prepagata con Iban, ma allo stesso tempo può essere anche facilmente gestita tramite l’apposita applicazione che si può scaricare sul proprio smartphone. Per questo motivo Hype viene considerato un prodotto decisamente all’avanguardia. Ma non è finita qui. Hype, infatti, propone due differenti soluzioni tra cui scegliere. E’ utile ricordare che entrambe le opzione sono totalmente gratuite e facilmente attivabili online nel giro di pochissimi minuti. La prima soluzione si chiama Hype Start, che non è altro che l’opzione di base, che presenta alcune limitazioni ma anche delle condizioni decisamente vantaggiose: in primo luogo, non si deve far fronte ad alcun tipo di canone, né mensile né annuale. I prelievi sono totalmente gratuito in qualsiasi sportello presente in tutto il mondo e la carta può essere ricaricata fino a 250 euro alla volta. Giornalmente, si può ricaricare fino ad un massimo di 500 euro, anche presso un qualsiasi sportello ATM o tramite un bonifico bancario. Inoltre, non sono previsti costi per quanto riguarda il trasferimento dei soldi da e verso conti correnti italiani. Ma, come detto in precedenza, questo particolare prodotto presenta anche delle limitazioni: ad esempio, mensilmente non possono essere ritirati più di mille euro. Una versione leggermente più aggiornata rispetto a quella descritta in precedenza è Hype Plus, che presenta delle condizioni più avanzate rispetto ad Hype Start. In altre parole, questa carta può sostituire al 100% un conto corrente: anche in questo caso, la si può aprire online in maniera del tutto gratuita, anche se successivamente si dovrà pagare un canone pari a 12 euro all’anno. In generale, comunque, una carta Hype presenta diverse vantaggi che possono essere sfruttati. Come detto in precedenza, questa carta ricaricabile è adatta anche per i ragazzi minorenni con una età superiore ai 12 anni: questa è una buona notizia soprattutto per i genitori, che in questo modo hanno la possibilità di controllare al meglio quelle che sono le finanze dei propri figli. Ma non è finita qui. Questa carta, infatti, regala dieci euro appena il prodotto viene attivato, come se fosse una sorta di regalo di benvenuto. Inoltre, questa carta ricaricabile è collegata anche in un certo qual modo ad Amazon, tramite una particolare iniziativa che possiamo definire come “presenta un amico”: in poche parole, se si presenta la carta Hype ad amici e si riescono ad ottenere cinque attivazioni, allora si potrà ricevere un buono regalo di Amazon pari a 50 euro (che salirà a 250 euro se le attivazioni saranno cento). Infine, in precedenza abbiamo accennato al fatto che questa carta può essere facilmente gestita tramite l’app che viene messa a disposizione e che può essere scaricata per qualsiasi smartphone: tramite l’applicazione, in pratica, si può sia ricevere che inviare denaro in maniere assolutamente immediata e veloce, tanto che le varie operazioni possono essere effettuate con un semplice tocco da effettuare sul proprio cellulare. Allo stesso modo, la carta può essere messa in pausa in qualsiasi momento, sempre utilizzando l’applicazione di cui vi abbiamo parlato, e poi successivamente sbloccata di nuovo quando si vuole. Ultima, ma non meno importante, è un’altra curiosa particolarità che viene messa a disposizione da questa carta, che permette di creare un vero e proprio piano di risparmio: infatti, dopo aver stabilito quello che è il proprio obiettivo finanziario, Hype aiuterà a mettere da parte il denaro necessario per raggiungerlo. Servizio da sfruttare, non credete?
La carta di credito per eccellenza, però, è senza dubbio l’American Express Gold, che si può ricevere tramite il Conto Adesso di Credit Agricole. Anche in questo caso, si tratta di una carta ricaricabile in cui non si dovrà pagare il canone per il primo anno e in più presenta una promozione decisamente interessante: infatti, per tutte le nuove attivazioni è previsto un bonus di benvenuto corrispondente a 150 euro di buoni Amazon! Mica male, no? Entrando nei dettagli relativi ai costi, per questa carta non sono previste spese di attivazione e, come detto, il canone del primo anno è di zero euro, mentre per i successivi è pari a 14 euro al mese. Questo prodotto presenta diversi vantaggi: oltre alla gratuità relativa al primo anno di attivazione, un altro aspetto particolarmente apprezzato riguarda la versatilità di questa ricaricabile, che può essere tranquillamente utilizzata per qualsiasi tipo di operazione e può anche essere usata per fare acquisti a rate. Inoltre, può essere adoperata pure per noleggiare un auto. Ultimo, ma non meno importante, è il discorso relativo ai bonus: ogni anno, infatti, questo prodotto regala 50 euro virtuali che possono essere utilizzati per effettuare viaggi e un successivo premio pari a 500 euro se si esegue una spesa da almeno 1000 euro.

Carte di credito ricaricabili: estere e anonime

Sul mercato in questo momento non esistono solamente la carte di credito ricaricabili italiane, ma in circolazione ce ne sono tante altre che hanno origine straniera. E’ il caso, ad esempio, di Viabuy, che è un prodotto con Iban tedesco, che può rivelarsi decisamente utile per tutte quelle persone che hanno dei problemi con le banche del nostro Paese: questa carta, infatti, non richiede alcun tipo di verifica relativa al reddito. In altre parole, questa ricaricabile può essere tranquillamente richiesta anche da chi è considerato come un protestato, in quanto, come già detto in precedenza, non vi è alcuna necessità di mostrare la propria situazione reddituale . Nello specifico, si tratta di una carta del circuito Mastercard, che non presenta alcuna limitazione: una vera e propria ricaricabile completa a tutti gli effetti. Tra le varie caratteristiche relative a questo prodotto, troviamo quella relativa al fatto che si tratta di una carta totalmente slegata dalla creazione di un conto corrente e inoltre può essere facilmente ricaricata in maniera totalmente gratuita attraverso un bonifico bancario. Per quanto riguarda invece i costi, per i primi tre anni di utilizzo non ci sono canoni da pagare, ma successivamente si dovrà spendere poco meno di 20 euro (19,90 euro, per la precisione) per il rinnovo. Inoltre, è prevista una commissione di poco meno del 3% (del 2,75%), per tutti quegli acquisti che vengono effettuati con una valuta diversa rispetto all’euro. Sempre per quanto riguarda le commissioni, la percentuale per quanto riguarda le ricariche tramite carta di credito è pari all’1,75%. Infine, per l’emissione e la ricezione della ricaricabile si dovrà sborsare una cifra di circa 70 euro. Il limite di spesa e di prelievo è invece pari a 2400 euro al giorno. Tra i vari servizi che vengono emessi da questo prodotto c’è anche quello relativo al fatto che sia una carta totalmente anonimo per tutte quelle operazioni che prevedono delle piccole somme (fino ad un massimo di 1200 euro al mese). Altri aspetti che rendono questa ricaricabile molto apprezzata: è personalizzabile (si può scegliere tra il nero e il gold come colore), è sicura in quanto fa parte del circuito Mastercard, è innovativa, aggiornata, al passo con i tempi. Infine, può essere facilmente attivata in pochi click direttamente sul sito internet di Viabuy e la si potrà ricevere a casa nel giro di uno o al massimo due giorni.
Un’altra soluzione decisamente interessante e da tenere particolarmente in considerazione, è quella che viene offerta dalla carta N26. Anche questo prodotto, come Hype che abbiamo visto in precedenza, può essere facilmente gestito tramite il proprio smartphone, senza così avere la necessità di recarsi in una filiale fisica. Entrando maggiormente nel dettaglio, N26 è una banca tedesca che è stata fondata nel 2015, ma i suoi prodotti sono assolutamente all’avanguardia e al passo con i tempi. Il fatto che abbia conquistato, in tutta Europa, circa 500mila clienti non può essere considerato di certo un caso. A questo punto, la domanda sorge spontanea: quali sono i motivi che hanno portato a questo enorme successo? In primo luogo, come abbiamo visto, un aspetto fondamentale è quello che riguarda il fatto che si tratta di una carta che può essere gestita tramite cellulare e, considerato che non sono previste filiali fisiche, non sono previsti grossi costi di gestione. Inoltre si tratta di un prodotto decisamente pratico, il cui utilizzo è immediato e veloce. E in più, è totalmente gratuita: infatti, per questa carta non sono previsti costi di attivazione e il canone annuale è pari a zero euro, così come i costi di ricarica. In poche parole, l’attivazione e operazioni come quelle relative a bonifici e prelievi non comportano alcun tipo d costo. Questa ricaricabile può essere velocemente attivata online: ci vorrà pochissimo tempo (anche meno di dieci minuti) per portare a termine l’iscrizione, per la quale è necessario avere un documento di riconoscimento, il proprio codice fiscale e una fotografia. Per questo particolare prodotto vengono messi a disposizioni diverse soluzioni tra cui scegliere. A partire da N26 Standard, che altro non è che la versione base della carta, che permette di inviare e ricevere bonifici da tutto il mondo, ritirare soldi in qualsiasi sportello bancomat, bloccare i prelievi dall’estero e tanto altro ancora. Poi c’è la versione  n26 Business, che praticamente è uguale a quella Standard, con la piccola differenza che è rivolta nello specifico ai liberi professionisti. Ma non è finita qi. A disposizione anche la N26 Black, che a differenza delle altre carte prevede un costo mensile di poco meno di dieci euro. Infine, c’è la N26 Metal. Anch’essa ha un costo pari a 16,90 euro al mese, ma presenta una particolarità da tenere in considerazione: è infatti la prima carta metal in tutta Europa che propone pagamenti contactless.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo articolo:

Carte di credito ricaricabili: le migliori gratuite, senza conto corrente, estere e anonime

concerti ligabue 2019

Concerti Ligabue 2019: date tour Campovolo, Roma, Milano e Napoli, scaletta canzoni e rumors biglietti

migliori software fatturazione elettronica

Migliori Software Fatturazione Elettronica 2019: economici, gratis, per carburanti e per utilizzo tra privati

carte di credito ricaricabili

Carte di credito ricaricabili: le migliori gratuite, senza conto corrente, estere e anonime

ASL Milano

ASL Milano: numero verde, prenotazioni, info scelta medico, vaccinazioni e rinnovo patenti

tiziano ferro tour 2019-2020

Tiziano Ferro Tour 2019-2020: date a Roma, Milano, Torino e Napoli, indiscrezioni su stadi e palazzetti

conti correnti per protestati

Conti correnti per protestati: quali banche concedono l’apertura e quali documenti bisogna presentare